GIUGLIANO ESCLUSA DAL DISTRETTO TURISTICO. L’ON. MAISTO E ANTONIO ARZILLO A DIFESA DEL TERRITORIO GIUGLIANESE

GIUGLIANO ESCLUSA DAL DISTRETTO TURISTICO. L’ON. MAISTO E ANTONIO ARZILLO A DIFESA DEL TERRITORIO GIUGLIANESE

Giugliano. La Regione Campania, lo scorso 12 marzo ha dato il via attraverso dei Distretti di operare il rilancio del settore turistico. Inizialmente l’accordo prevedeva fossero quattro i Comuni interessati per lo sviluppo turistico: Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida e Giugliano.

 



Oggi Giugliano viene esclusa. Una decisione che mortifica la terza città della Campania, data la vastità di lidi balneari, alberghi e ristoranti della fascia costiera e che va contro la legge. Al termine della delibera regionale di nomina territoriale, non può essere escluso un Comune con il quale c’era già un accordo. «In un momento di vuoto amministrativo, sembra quasi un palese attacco alla città giuglianese» – dice Antonio Arzillo, de La Destra, che si sta battendo insieme all’On. Giuseppe Pietro Maisto perché Giugliano non esca dall’accordo.

«La Regione dà il via libera, affinché si possano creare le possibilità di rilancio turistico territoriale con il Distretto Flegreo – dichiara l’On. Giuseppe Pietro Maisto – Giugliano rientrava nell’accordo. Oggi è soggetta al commissariamento da parte del Presidente Consiglio dei Ministri per sospette infiltrazioni di stampo camorristico e, purtroppo, non riesce ad essere presente sul tavolo dell’accordo nel quale si sta definendo il Distretto».

Secondo Arzillo e l’on. Maisto il sindaco di Pozzuoli, Figliolia, mira a rendere la sua città capofila del Distretto turistico dell’area flegrea ed escludendo Giugliano, il caso sembra realizzarsi.

«Chiediamo pertanto l’intervento della Giunta regionale e dell’Assessore al turismo, Sommese, affinché si eviti questo scempio – dichiara l’On. Maisto – Mi chiedo perché il PD giuglianese non stia intervenendo in questa vicenda. Non può lasciare che Figliolia in qualità di Presidente Provinciale del Pd escluda Giugliano. Non basta difendere la propria città attraverso manifesti e comunicati stampa, ma è nelle decisioni che si difende un territorio. Attraverso l’occasione del Distretto, Giugliano può rinascere nel settore turistico».