COMUNI AL VOTO DI BALLOTTAGGIO PER ELEGGERE I NEOSINDACI

COMUNI AL VOTO DI BALLOTTAGGIO PER ELEGGERE I NEOSINDACI

Hinterland. Si torna alle urne per eleggere i sindaci al ballottaggio di Melito, Marano e Qualiano. Dalle ore 9 alle 22 di domenica e dalle 10 alle 7 di lunedì, i cittadini potranno recarsi ai seggi elettorali della propria città ed esprimere la preferenza per i candidati sindaci che non hanno vinto al primo turno. 


A Melito la competizione è tra i due ex primi cittadini Antonio Amente, Pdl e Venanzio Carpentieri, Pd, che già si sfidarono durante la tornata elettorale 2011. Nessun apparentamento e altre le indicazioni date dai candidati sindaci esclusi al primo turno. Lucrezia D’Onofrio, M5S ha invitato agli elettori a non recarsi alle urne, mentre Carmine Russo, RC, non ha dato suggerimenti di voto. È stata accesa la campagna elettorale per il ballottaggio, sia sul social network di facebook che attraverso manifestazioni e conferenze. Due le principali questioni delle ultime due settimane. L’assegnazione del premio di maggioranza e il mancato confronto pubblico di Amente all’invito di Carpentieri. Per il candidato del centrodestra le liste superando di poco il 50%, avrebbero già la maggioranza in Consiglio. Il candidato di centrosinistra, invece, in disaccordo con Amente perché nessuno dei due avrebbe varcato la soglia del 50%, suggerisce agli elettori di informarsi sulla legge, consultando il sito del Ministero dell’Interno.

Anche a Marano nessun apparentamento tra i candidati alla poltrona politica Angelo Liccardo, Pdl e Mauro Bertini, per la coalizione L’Altra Marano, Città in Movimento e Rifondazione Comunista Aspre le polemiche aspre tra i due aspiranti sindaci nella fase di campagna elettorale per il ballottaggio. Michele Palladino, candidato con la coalizione di centrosinistra “Marano Bene Comune” ed escluso al primo turno, ha deciso di non appoggiare nessuno dei de esponenti. A favore di Bertini si pronuncia Sel, ma dando una semplice indicazione di voto. 

Diversa la questione a Qualiano, unico Comune dove invece si è raggiunto un accordo. L’apparentamento è tra l’ex sindaco Salvatore Onofaro, Pdl e Giovanni Palma, candidato escluso al primo turno con la coalizione “Camminiamo Insieme”. Mercoledì pomeriggio  Onofaro ha ufficializzato su facebook l’accordo con Palma. Camminerà, invece, da solo il candidato sindaco per il centrosinistra Ludovico De Luca che, ha ottenuto il maggior numero di preferenze al primo turno, ma senza riuscire ad evitare il ballottaggio con Onofaro.