“GIUGLIANO SIAMO NOI”, UNO SPAZIO DI LIBERA INFORMAZIONE

“GIUGLIANO SIAMO NOI”, UNO SPAZIO DI LIBERA INFORMAZIONE

Citizien journalism, questo è “Giugliano Siamo Noi”, il network della terza città della Campania. Un punto di riferimento per molti giuglianesi interessati a scoprire e condividere avvenimenti quotidiani, suggerire proposte, eventi, iniziative, manifestazioni: tutto ciò che valorizza e ri-valorizza la nostra terra. 
Questo è l’obiettivo prefissato, dal lontano 25 ottobre 2008, da tre giovani: Giuseppe Capuano, Roberto Mallardo e Alessandro Liccardo. Legati dalla stessa passione e dedizione, non mossi da interessi o impegni a scopo di lucro, cercano ogni giorno di essere presenti sul territorio fornendo, su una piattaforma telematica, ciò che accade nella location giuglianese.

@Armando Di Nardo

Come nasce Giugliano Siamo Noi?

Noi tre fondatori del network ci conoscevamo già dai tempi del liceo, nel 2008, anno in cui facebook decollò in Italia. Per gioco creammo il gruppo, non esistendo ancora la pagina fan. L’idea era quella di riunire tutti i ragazzi di Giugliano, renderli attivi e presenti in questa iniziativa.
Ad oggi siamo una piazza virtuale, non siamo costituiti come un’associazione o un organismo sociale. Volendo però vivere la città in toto, e non virtualmente, abbiamo come punto di localizzazione e riferimento Piazza Matteotti, il cuore di Giugliano.
Una piattaforma virtuale che rappresenta la realtà giuglianese, dunque. Frequentando assiduamente la città, possiamo pubblicare le cose che accadono.

In base a quale criterio ritenete che una notizia sia tanto interessante da essere pubblicata?

Principalmente si deve trattare di una notizia che riguardi Giugliano ed i cittadini, l’intento è cercare argomenti che possano essere iniziative, eventi, malcontenti o disagi allo scopo di invitare la gente a riflettere.
Capita, talvolta, di giungere ad una notizia ancor prima che venga pubblicata sulle testate giornalistiche locali, e questo per noi è motivo di stimolo per fare sempre di più. Crediamo fortemente che facebook sia un mezzo velocissimo d’informazione. D’altronde, il nostro compito è semplice: si cammina per strada, si scatta una foto, la si pubblica con una semplice didascalia e un minimo di notizia ed il gioco è fatto. Ad ogni modo, però, la nostra pretesa non è quella di far notizia bensì quella di informare ed essere sempre informati ad ampio raggio.

Vi ha mai sfiorato l’idea di creare un vero e proprio portale telematico?

C’è stata l’idea, sì. Ma un sito avrebbe richiesto molto tempo e avrebbe avuto un altro valore. Anche noi avremmo perso la spontaneità che sin dall’inizio ci ha caratterizzati. Crescere è una priorità, ad oggi diventare una testata no. Ma mai dire mai, ovviamente.