L’ordine degli architetti al Just Bakery

L’ordine degli architetti al Just Bakery

GIUGLIANO – Incontro dell’ordine degli architetti ieri sera al Just Bakery. Il nuovo locale della movida giuglianese è stato la location scelta per le elezioni del consiglio dell’ordine degli architetti, pianificatori paesaggisti e conservatori di Napoli e provincia. È chiara la trasparenza delle procedure, la certezza delle regole e il massimo coinvolgimento degli iscritti alle attività dell’Ordine. Uno dei candidati, Salvatore Visone, ha dichiarato:”Abbiamo realizzato concrete iniziative finalizzate al raggiungimento di un obiettivo strategico definito “Ordine Porte Aperte”, lo stesso che, oggi, dà anche il nome alla nostra lista.

@Armando Di Nardo

L’iniziativa che r”ende particolarmente orgoglioso l’Ordine è stata la nascita della Fondazione Ordine Architetti, che ha un ruolo importante nella formazione professionale e nella tutela e divulgazione della cultura architettonica. “A tale fondazione abbiamo affidato un obiettivo di ampia prospettiva – ha dichiarato un altro architetto – cioè lo spostamento della sede dell’ordine, in un luogo che sarà la “Casa dell’Architettura”; per la location abbiamo individuato una parte dell’ex “Lanificio Borbonico” a Porta Capuana, che porterebbe anche alla riqualificazione di una parte storica della città.

Quali saranno i punti chiave del programma delle elezioni di questo quadriennio 2013/2017? Francesco Cesaro, tesoriere del consiglio dell’Ordine degli architetti, dichiara: “Le proposte che caratterizzano il nostro lavoro si basano sostanzialmente su un potenziamento di attività volte alla promozione della figura dell’architetto e della cultura architettonica, sulla scia dei Premi e Concorsi già avviati: P.R.A.M., P.I.D.A., Convivialità Urbana, NaDD, Urban Lighting Design ed altri ancora”. Poi aggiunge: “Puntiamo su un’internazionalizzazione del nostro ruolo, potenziando le iniziative del format “The Architect”, su una formazione continua obbligatoria gratuita attraverso piattaforma e learning, riduzione delle spese ed ulteriore abbassamento della quota per i giovani, potenziamento delle attività gratuite di consulenze legali, fiscali, amministrative e contabili, offerte a tutti i colleghi e su un tavolo di confronto permanente con le pubbliche amministrazioni su bandi, concorsi di progettazione, uniformità di procedure ed interpretazioni normative”.