Mugnano, Savanelli e Daniele contro la “Casta”

Mugnano, Savanelli e Daniele contro la “Casta”

MUGNANO – “Dimezziamo i compensi dei consiglieri comunali”, questa la proposta dei due membri consiliari Gennaro Savanelli e Filippo Daniele entrambi del Comitato Renzi. La riduzione di stampo grillino riguarderebbe i gettoni di presenza di commissione e di consigli comunali. Pronta la proposta di delibera ma le attuali due firme per la presentazione non bastano per farla discutere in consiglio. Necessaria ll’adesione di altri 4 componenti. “Si corre il rischio che le commissioni non siano propedeutiche agli atti giuntali e consiliari. L’obiettivo importante che ci diamo, è costruire una credibilità che oggi è a minimi termini rispetto a persone che si interfacciano con il Comune. E’ più di un mese che le forze politiche hanno ricevito questa proposta e non hanno fatto nulla” ha dichiarato Savenelli.

@Armando Di Nardo

Oltre al dimezzamento si propongono altri tre punti. Il primo riguarda l’accorpamento delle commissioni agli stessi orari in modo da ridurne il numero, tenendo conto delle esigenze lavorative. Il secondo impone l’inserimento delle somme risparmiate nella stesura del bilancio comunale per scopi sociali. Infine, si chiede agli assessori e al sindaco una riduzione dei compensi in linea con quella dei consiglieri.

Il capogruppo del Pd Luigi Sarnataro dissente: “E’ una proposta che in questi termini non serve a nulla perché non ottiene l’effetto desiderato. Ridurre il gettone del 50 % senza abbassare i soldi destinati nel capitolato non è utile. Basta raddoppiare il numero di commissioni fatte. Noi diciamo che vanno dimezzati anche gli emolumenti per sindaco, giunta e staff. Il Pd intraprenderà misure contro gli assenteisti cronici, che con il loro comportamento, contribuiscono al malfunzionamento delle commissioni”.