QUALIANO, PRIMO GIORNO DI DE LUCA AL COMUNE

QUALIANO, PRIMO GIORNO DI DE LUCA AL COMUNE

Qualiano. Alle 17.20 di venerdì 14 giugno, Ludovico De Luca si è ufficialmente insediato come primo cittadino di Qualiano. Il neo-sindaco che con la sua coalizione di centro-sinistra ha sconfitto al ballottaggio del 9 e 10 giugno scorso il candidato di centro-destra Salvatore Onofaro, ha promesso di attivarsi subito per risolvere i problemi più urgenti della comunità qualianese, promettendo di tenere aperte le porte della casa comunale anche nel “canonico giorno prefestivo del sabato’’.

@Armando Di Nardo

 

“Ringrazio tutti quelli che hanno reso possibile questo sogno, dai candidati delle nostre liste alle loro famiglie’’, ha dichiarato a margine del suo insediamento in una cerimonia nella quale sono risuonate le note dell’inno di Mameli. “Per me – ha proseguito De Luca – sarebbe un onore essere il sindaco del popolo, quel popolo che mi ha votato con il cuore; ed io con il cuore li ringrazio”. Il neosindaco ha poi tracciato le linee guida della sua nascente amministrazione. “Bisogna redigere un Piano Regolatore, fermo da troppi anni. Un’altra esigenza – ha aggiunto il primo cittadino – è quella di regolamentare il commercio e bloccare le cartelle pazze del Comune, che ammontano, a quanto ci risulta, ad oltre 5.000’’.Poi un appello all’opposizione: “chiederò loro collaborazione per il bene di Qualiano. Anche in questo modo, riusciremo a non tradire la fiducia che i cittadini hanno riposto i noi’’.

Il passo successivo, sarà ora, quello di avviare le consultazioni che porteranno alla composizione della giunta che sosterrà nell’azione amministrativa il primo cittadino. A tal proposito De Luca ha già annunciato un ritiro in un convento di Trani, alla presenza anche dei consiglieri comunali eletti in questa tornata amministrativa per discutere in piena tranquillità.La data però, è ancora da definire, in quanto, notizia dei giorni scorsi, è in corso un riconteggio delle schede nella lista “Qualiano dei Valori’’. Ad essere interessati a tale riconteggio, sono i candidati consiglieri, Giuseppe Fertuso, Domenico Mauriello e Stefano Castellano. Un solo di questi tre, a operazione ultimata, sarà sicuramente un membro del parlamentino di Piazza del Popolo.