Regione Campania, 200mila euro ai genitori separati per il mantenimento dei figli

Regione Campania, 200mila euro ai genitori separati per il mantenimento dei figli

HINTERLAND – Matrimonio, uno su tre fallisce. La coppia “scoppia” e l’unico rimedio sembra essere la separazione, a cui segue una problematica di natura economica. Secondo i dati Istat, infatti, nel 2011 sono state 88.797 le separazioni,  mentre i divorzi 53.806. 


La continua crescita dei tassi ha preoccupato i Consiglieri regionali G. Pietro Maisto e Gennaro Salvatore, gruppo “Caldoro Presidente”. Hanno portato in Assise una bozza di legge, composta da sei articoli e che interessa servizi di mediazione abitativa a favore delle “coppie scoppiate”, chiamate a rispondere al mantenimento dei figli.

Duecentomila euro in bilancio per garantire il ruolo di genitore e permettere la conduzione di una vita dignitosa, anche attraverso percorsi specialistici di recupero del disagio. Un servizio non prioritario di difficile attuazione, ma utile se si pensa ai forti tagli fatti al terzo settore regionale.

Sarà, pertanto, proprio il Consiglio a verificare, vista la disponibilità economica e la volontà politica, se adottare tale testo.

Divorziando si pensa di aver risolto tutti i problemi, trascurando spesso le ripercussioni che questa decisione ha sui figli. La speranza è che prima o poi, oltre a curare un matrimonio fallito, si possa pensare a modalità di sostegno che non conducano alla separazione. E nel frattempo resta solo un ricordo quello dei nostri nonni di tenere saldo un matrimonio felice.