Toto-assessori: settimana decisiva per i comuni dell’area nord

Toto-assessori: settimana decisiva per i comuni dell’area nord

HINTERLAND – Parte la settimana decisiva per il varo delle giunte delle amministrazioni di Marano, Qualiano e Melito, dopo l’elezione dei sindaci al ballottaggio dello scorso 9 e 10 giugno. Tutti e tre Comuni devono tener presente la norma sulle quote rosa. Grazie ad essa nella giunta si darà spazio ad assessori di genere femminile.

@Armando Di Nardo

A Qualiano, i giochi sembrano fatti, come ha confermato anche il neo primo cittadino Ludovico De Luca. L’ufficialità sarà data dopo il definitivo responso del seggio centrale, che dovrà pronunciarsi, tra mercoledì e venerdì prossimo, sul riconteggio delle schede I nomi più papabili, in queste ore, sono quelli di Francesco Odierno e Davide Morgera dell’Udc, Valentina Biancaccio del Pd, Bonaventura Cerqua della lista “Qualiano Vive’’ e Antonio Castaldo de “La Rinascita di Qualiano’’. Silenzio invece sulle deleghe che saranno a loro assegnate e sul nome del presidente del consiglio comunale. Dopo tali responsi, primo cittadino, consiglieri e assessori, si ritroveranno a Trani, in un convento di frati relazionisti, per fare squadra.

A Marano invece, c’è ancora il massimo riserbo. Il sindaco di centro-destra, Angelo Liccardo, non si è ancora sbottonato sulla squadra che lo affiancherà nella sua azione amministrativa. I nomi più gettonati restano quelli di Teresa Giaccio e Gaetano Orlando, mentre la giovane Angela Di Guida del Pdl è data in vantaggio come presidente del consiglio comunale.

A Melito, la giunta di centro-sinistra guidata dal rieletto Venanzio Carpentieri, sarà senza dubbio a forte impronta Pd. I democratici, che nell’ultima tornata amministrativa hanno conseguito più di 4.000 preferenze (con 8 consiglieri che siederanno nel parlamentino melitese), hanno fatto specifiche richieste a Carpentieri per ciò che riguarda il numero degli assessori in giunta e alle deleghe da assegnare. Il PD, oltre alla presidenza del consiglio comunale, che molto probabilmente verrà affidata al coordinatore cittadino Pietro D’angelo, ha chiesto di tenere per sé le deleghe all’Urbanistica, Lavori Pubblici, Ambiente e Bilancio. I nomi che circolano per coprire queste caselle sono quelli di Nino Masella, Antonio Gison, Alfredo Mariani e Agostino Pentoriero, al quale potrebbe essere affidato anche il ruolo di vicesindaco, senza dimenticare la già assessore alle Politiche giovanili Marina Mastropasqua. In giunta potrebbero entrare anche l’esponente di “Melito Adesso’’ Raffaele Caiazza, più volte consigliere comunale, Francesco Ferraro della civica per “Carpentieri Sindaco’’, riconfermato all’istruzione, e Gino Gabbano, in quota Udc, al quale potrebbe essere riaffidata la delega al Bilancio o all’Urbanistica. Sempre Pd permettendo.