VILLARICCA, ANCORA FERMI I LAVORI A SANT’ANIELLO

VILLARICCA, ANCORA FERMI I LAVORI A SANT’ANIELLO

Villaricca. Fermi i lavori al quartiere Sant’Aniello nonostante l’arrivo dei fondi. La Regione Campania ha trasferito 280 mila euro nello scorso maggio per le realizzazioni condotte. Compito della politica locale far ripartire la riqualificazione dello storico sobborgo. Sulla questione ci fu una prima convergenza dell’intero consiglio comunale nello scorso marzo, grazie all’istituzione di una Commissione Speciale. Purtroppo latitano i provvedimenti dell’organo decisionale, poiché nelle prime sedute i consiglieri hanno avuto modo solo di acquisire la documentazione prodotta negli anni.

@Armando Di Nardo

 Categorico l’assessore ai Lavori pubblici Raffaele Cacciapuoti: “Non intraprenderò iniziative senza coinvolgere la commissione. Io allo stato attuale sono bloccato, nonostante la disponibilità dei fondi e della ditta, che ci ha comunicato di essere pronta a continuare i lavori secondo il progetto in vigore”. La vicenda ha radici nel 2007 alla consiliatura dell’ex sindaco Raffaele Topo, la sua gestione approvò il progetto di rilancio urbanistico e strutturale del complesso.

Nell’area sarebbe dovuto sorgere un parcheggio pubblico a sosta breve, una piazza di duemila metri quadri utilizzabile per la nascita di un mercato, e un fabbricato che avrebbe dovuto ospitare sedici appartamenti: l’opera prevedeva un importo complessivo di due milioni e novecento cinquantamila euro. Il primo stop nel novembre 2009, quando la Soprintendenza bloccò i lavori alla luce dell’interesse storico ed etnoantropologico della zona. Attualmente è in vigore una variante al progetto iniziale che diminuirà la grandezza della futura piazza del quartiere.