Villaricca, giro di vite per gli amici a quattro zampe

Villaricca, giro di vite per gli amici a quattro zampe

VILLARICCA – Obbligo per i padroni dei cani di raccogliere le deiezioni dei propri amici a quattro zampe. Pena per i trasgressori: 50 euro di multa. Questa l’ordinanza emanata dal comandante della Polizia Municipale Luigi Verde, che ha imposto l’uso di paletta e sacchetto per la rimozione dei bisogni degli animali. Molte le segnalazioni pervenute agli uffici dei caschi bianchi che hanno obbligato l’amministrazione ad intervenire. Giardini, piazze e marciapiedi tra le zone più colpite dall’incuria. 

@Armando Di Nardo

 Alla base del provvedimento c’è l’obiettivo di tutelare il decoro urbano degli spazi comunali. Ma non finisce qui. Le misure restrittive per i detentori dei cani vengono ulteriormente inasprite. Infatti è stato imposto anche l’uso del guinzaglio in occasione del passaggio nelle strade e nelle zone pubbliche. La taglia prevista per l’applicazione della catenella rientra in una misura non superiore al metro e cinquanta. In ogni caso è vietato lasciarli liberi. Tassativamente proibiti, in particolare, luoghi considerati a rischio come le zone di gioco destinate ai bambini ed i negozi d’alimentari e di ristorazione.

Oltre alla nuova normativa appena entrata in vigore, perdura l’obbligatorietà dell’iscrizione all’anagrafe canina, in modo da conferire al migliore amico dell’uomo l’identificazione tramite l’installazione di un microchip. La museruola invece dovrà essere usata per i cani segnalati nella lista della Polizia Veterinaria, provvedimento resosi necessario a seguito di precedenti di aggressione ai danni di alcuni cittadini. I veterinari dovranno predisporre una procedura mirata all’accertamento delle condizioni psicofisiche dell’animale e della corretta responsabilità tenuta dal possessore. Adesso la responsabilità ricadrà sulle forze dell’ordine  che avranno l’onere di far divenire l’ordinanza realmente efficace, senza farla scadere nell’aleatorietà.