Arte, scultura e design, approda Dalisi a Giugliano

Arte, scultura e design, approda Dalisi a Giugliano

GIUGLIANO. La storica piazza Matteotti di Giugliano ha ospitato il maestro Riccardo Dalisi. La vineria Agorà a promuovere il nuovo incontro, dopo il successo raggiunto meno di un mese fa a Piazza Gramsci, con l’esposizione delle sue opere, l’AR Project Gallery. L’artista è stato circondato da un folto numero di cittadini e da giovani architetti locali, tutti affascinati dall’entusiasmo, dall’estro particolare e dalla semplicità del maestro.


“Non ho nulla da proporre – dice – lascio spazio alla fantasia e all’immaginazione quando creo con le mie mani disegni o modellini. Ciò che è cultura diventa una sfida alla vita, all’ambiente. Questa sera sono qui e vorrei trasmettervi la bellezza di creare attraverso l’arte, la rappresentazione di parole, pensieri, sensazioni”.

Sensibilizzazione al bello e modificazione della percezione dell’esistente: da oltre 50 anni il maestro Dalisi cerca di rielaborare la piccola oggettistica di uso quotidiano e di alterare la visione della città contemporanea. Designer, architetto, artista e scultore stimato e apprezzato sia localmente che tra il Guggenheim Museum di New York e il Museo delle Arti Decorative di Montreal. Gode di fama, è protagonista della Triennale di Milano che gli ha attribuito ed intitolato un premio (Il Compasso di Latta).

È da sempre impegnato nell’arte e nel sociale con progetti tesi all’educazione, al piacere per il bello e alla sua ricerca. Ha realizzato progetti nei territori urbani più ostici e per le categorie sociali più trascurate. È intervenuto anche il direttore del Madre, Museo d’Arte Contemporanea Donna Regina, Andrea Viliani insieme a tutti coloro che, affascinati ed incuriositi, si cimentavano nel porre domande e nel creare empatia con il maestro Dalisi.