Galà di beneficenza Associazione A.M.A.M.I.

Galà di beneficenza Associazione A.M.A.M.I.

 

GIUGLIANO. Una serata al’insegna della beneficenza e della filantropia. Ieri, all’Harem dei sapori a Giugliano, circa 500 persone hanno offerto il loro contributo per una causa importantissima: quella dei malati, dei disabili, quella di chi cerca in Lourdes e nei vari pelllegrinaggi una speranza in più in cui credere. Organizzata dall’A.M.A.M.I. (Associazione Mariana Assistenza Malati di Italia), unica associazione in Italia che accompagna i malati gratuitamente a Lourdes, la serata ha svelato la parte migliore della nostra società.


“E’ una grande emozione poter ospitare l’evento di nuovo – ha dichiarato il direttore del ristorante Smarrazzo – e questo è solo un piccolo modo per dare il nostro aiuto a chi ne ha tanto bisogno”. Indirizzati  dal Dottor Raffaele Russo, Responsabile della sezione giuglianese dell’AM.A.M.I., le “dame” hanno coadiuvato gli organizzatori nel fornire assistenza ai malati, piccola prova di ciò che faranno durante il prossimo viaggio a Lourdes. “Si sono persi tutti i valori di un tempo e a questo non possiamo essere impotenti” ha sottolineato Guglielmo Vignali, Segretario e Direttore Tecnico dell’Associazione. Ancora più forte la testimonianza di Mena Paone, Presidente dell’A.M.A.M.I. “E’ solo col contributo di noi tutti che possiamo regalare gioia e speranza a chi soffre. Negli ultimi anni, purtroppo, il dato è peggiorato: le malattie sono aumentate ed i tumori sembrano quasi all’ordine del giorno. L’unica cosa che possiamo fare è rafforzare la nostra lotta ed il nostro impegno per la causa”.

Musica, canto e tanto da mangiare: una cornice ideale e rilassante. A musicare la serata ci ha pensato l’associazione culturale “Eugenio Cucciariello”  che, riprendendo il folklore e la tradizione ormai tempo abbandonati, si è esibita in un repertorio di canzoni della musica classica napoletana. Dedicandosi al teatro e alla recitazione e composta da tanti giovani, l’esibizione della compagnia è stata apprezzata da tutti, mix giusto tra talento e simpatia.

Verso le 11:30, poi, si è esibito sul palco Pasquale Palma, in arte Vivo D’Angelo, parodia del mitico Nino e grande interprete di Made In Sud. Prestandosi a tutte le richieste dei presenti tra fotografie, autografi o semplici chiacchierate, ha dato una dimostrazione tangibile che a renderti un piccolo eroe non è l’apparire in televisione ma, semplicemente, dedicare parte del proprio tempo a chi ne ha più bisogno.