Qualiano, consiglio comunale. Stop del Tar alla costruzione dell’istituto alberghiero

Qualiano, consiglio comunale. Stop del Tar alla costruzione dell’istituto alberghiero

QUALIANO – Ieri sera si è svolto il consiglio comunale qualianese. Tra i temi trattati, la sospensione del progetto dell’istituto scolastico alberghiero. L’argomento è stato lanciato dal primo cittadino De Luca.

@Armando Di Nardo

Il sindaco ha sottolineato le difficoltà che la giunta dovrà affrontare in questi mesi in merito al progetto scolastico: “Ci sono delle difficoltà in quanto i proprietari del suolo hanno fatto ricorso e hanno ottenuto dal Tar una sospensione fino a Gennaio 2014. Dopodiché si discuterà questo ricorso, e si deciderà se il progetto prenderà piede”.

Anche il consigliere Onofaro ha commentato l’interruzione del progetto: “E’ chiaro che c’è stato un ricorso dei proprietari. E questo ha impedito la realizzazione del prospetto, che è andato in gara il 30 maggio dell’anno scorso”.

Il progetto didattico rimase fermo per più di dieci anni, per poi essere ripreso dall’ex maggioranza ,oggi minoranza, che nel 2011 fu a un passo dalla sottoscrizione del contratto.

Fra i vari punti all’ordine del giorno, si è votato all’unanimità e con immediata esecutività il progetto “L’isola della legalità”,  promosso dalla passata maggioranza e poi formalizzato dall’attuale giunta.

Sempre sul tema dei rifiuti la maggioranza ha predisposto diverse misure, tra le quali centri di contenimento assistito per lo smaltimento, messa in funzione di macchine in disuso e attualmente lasciate abbandonate nelle scuole e la consegna di duemila tessere magnetiche ai cittadini, che accrediteranno dei punti con relativi risparmi da utilizzare come buoni sconto. Ma come priorità sullo smaltimento il comune dovrà saldare un debito di 1 milione e 400 ereditato dalla passata amministrazione, come si apprende dal sindaco.