Trasporto pubblico giuglianese off-limits

Trasporto pubblico giuglianese off-limits

GIUGLIANO – Disservizi del trasporto pubblico dal centro storico alla fascia costiera di Giugliano. Studenti e lavoratori pendolari evitano di prendere le proprie auto o gli scooter e finiscono per pagare le conseguenze del cattivo funzionamento di autobus e metrò.


Le lunghe attese e la carenza dei mezzi del pubblico trasporto mandano in tilt la città. I residenti giuglianesi non restano immobili a guardare. Spinti anche dai rincari dei biglietti sempre più spesso si rivolgono alle associazioni, per intraprendere forme di protesta collettiva. Si schiera a loro sostegno Giugliano Bene Comune e servendosi della “class action” come parola d’ordine, intendono cambiare le cose. 

“Affianchiamo i cittadini – dicono i responsabili dell’associazione – per attuare un rinnovamento che renda il nostro territorio più vivibile. La class action non è solo la forma più convincente per far cambiare le cose – continuano – ma rappresenta l’unico mezzo giuridico per tante persone che ogni giorno si incrociano. Hanno in comune la fretta al mattino e la stanchezza la sera, per far valere i propri diritti di consumatori. Azioni legali comuni che funzionano e costringono chi di dovere a prendere dei provvedimenti”.

La tratta Aversa-Giugliano-Mugnano-Piscina di MetroCampania Nord-Est che collega con Napoli  negli ultimi mesi ha subito frequenti interruzioni a causa della carenza dei treni. 

“Gli operai addetti a lavori hanno ripetutamente chiesto all’azienda metropolitana gli interventi necessari a garantire il servizio e la sicurezza degli utenti – spiegano gli associati di GBC – ma non hanno ricevuto adeguate risposte e pertanto sono stati costretti a bloccare il servizio.”

L’associazione Giugliano Bene Comune considera indispensabile il trasporto pubblico per la vivibilità e lo sviluppo del territorio, soprattutto nei periodi di crisi come cui oggi si sta fronteggiando. “La nostra città ha aspettato lunghi anni per avere una metropolitana – dicono – e a distanza di pochi anni dall’apertura, si rischia la paralisi totale di un servizio pubblico”. 

Giugliano Bene Comune chiede l’intervento immediato delle autorità istituzionali per effettuare interventi che rendano idonei i treni. Chiedono inoltre, di investire denaro per potenziare il servizio e di garantire una occupazione ottimale ai lavoratori addetti.