Villaricca, la città ricorda l’uomo ucciso dall’auto killer

Villaricca, la città ricorda l’uomo ucciso dall’auto killer

VILLARICCA – “Era un grande lavoratore ed una brava persona”, questo il ricordo che i cittadini conservano di Franco D’Ausilio. L’uomo investito martedì sera mentre attraversava le strisce pedonali della circumvallazione esterna, era conosciuto soprattutto nel centro storico per la sua professione di fabbro.

@Armando Di Nardo

Il 56enne non partecipava attivamente alla vita sociale della cittadina, visto il suo carattere schivo e introverso. Sull’anziano pesavano i problemi psichici degli ultimi anni, mai sfociati in atti di aggressione verso il prossimo. Il suo malessere era proiettato all’interno.

Anche il primo cittadino ha ricordato l’uomo: “Esprimo a nome dell’amministrazione comunale cordoglio alla famiglia, partecipando al dolore per l’improvvisa scomparsa della figura, nota a tutti i cittadini di Villaricca, allo stesso legati da un sentimento di affetto anche per le difficoltà personali dello stesso, nell’arco della sua esistenza. Franco D’Ausilio, infatti era molto conosciuto nel centro storico  per i sentimenti di amicizia e di affetto che lo stesso riservava nel suo lavoro a quanti si rivolgevano a lui anche per piccole riparazioni, entrando in tutte le case dell’antica Villaricca che oggi lo ricorda commossa e riconoscente”.

“Era un gran lavoratore appartenente ad una famiglia di brave persone” questo il ricordo del consigliere Luigi Sarracino, cresciuto nel centro storico villaricchese.

I dettagli della sua scomparsa saranno accertati dagli inquirenti, a margine della cronaca rimane l’ennesima tragedia stradale. Spesso sulla Circumvallazione qualcuno si perde per strada.