Week end nell’arte della commedia. A Giugliano “O’ Scarfalietto” di Edoardo Scarpetta

Week end nell’arte della commedia. A Giugliano “O’ Scarfalietto” di Edoardo Scarpetta

GIUGLIANO – O’ Scarfalietto è la commedia teatrale messa in scena sabato 6 e domenica 7 nella Biblioteca comunale di Giugliano. Un


GIUGLIANO – O’ Scarfalietto è la commedia teatrale messa in scena sabato 6 e domenica 7 nella Biblioteca comunale di Giugliano. Un folto numero di persone ha seguito lo spettacolo e i giovani del Rinnovamento nello Spirito Santo del gruppo “Effatà” del convento dei Monaci, sono stati gli attori dell’opera teatrale.

O’ Scarfalietto è una delle commedie più belle di Eduardo Scarpetta, scritta nel 1881, ispirata all’opera francese “La Boulé” di Meilhac e Halévy. Un vortice inarrestabile di comicità che risucchia il pubblico in una spirale di trovate alle quali diventa impossibile opporre resistenza.

Un’esperienza indimenticabile, un modo per crescere insieme e far aumentare sempre di più quello spirito comunitario che ci unisce. Ecco le voci che corrono dietro le quinte.

Gli attori tutti giovani e alla loro prima esperienza erano emozionati, ma fieri di quanto hanno messo in scena. Tra gli scopi degli organizzatori c’è anche la volontà di dare testimonianza della parola di Dio.

Antonia Santonicola giovane attrice racconta la sua esperienza. “Ho sempre visto una commedia seduta sulla mia poltrona – dice – il sipario si apre e per qualche ora realtà e fantasia si mescolano, poi cala e tutto torna come prima. Da protagonista tutto cambia, la gioia, l’emozione e il successo dello spettacolo che ha ripagato tutti i mesi di duro lavoro affrontato con il gruppo di amici. Abbiamo portato in scena il nostro modo di essere. Questa esperienza ci ha insegnato a guardare l’umanità. Abbiamo imparato una nuova cosa e cioè non serve essere uguali a un personaggio di un copione per raggiungere un obbiettivo, ma unire le differenze e avere il coraggio di essere se stessi, mettendo il cuore in quello che si fa.”