Giugliano, al via i festeggiamenti in onore di San Giuliano Martire

Giugliano, al via i festeggiamenti in onore di San Giuliano Martire

GIUGLIANO – Anche quest’anno, nonostante la “crisi” dilaghi ovunque, avranno inizio i solenni festeggiamenti in onore di San Giuliano Martire patrono principale della città di Giugliano in Campania. Come ogni anno la Chiesa Collegiata di Santa Sofia si appresta a vivere intense giornate di fede e cultura che avranno inizio questa sera alle 20:00 con la processione liturgica del simulacro del Santo dalla Parrocchia di San Nicola alla Chiesa di Santa Sofia.


Liturgie celebrate da diversi confratelli Sacerdoti, spettacoli teatrali, concerto, missione di evangelizzazione e testimonianze caratterizzeranno il ricco programma di eventi stilato dal comitato festa “San Giuliano Martire” che a partire dal mese di Giugno, con il supporto di Mons.Luigi Ronca e con il contributo dei fedeli si cimenta nell’organizzazione dei festeggiamenti. Quest’anno su proposta di alcuni devoti è nata l’idea di creare un’associazione per la promozione del Santo Patrono e per svolgere durante l’anno liturgico momenti di catechesi e confronto, difatti il giorno 22 settembre con il Vesvoco Angelo Spinillo avverrà l’imposizione dei foulard e degli scapolari di coloro che sceglieranno di far parte dell’associazione che avrà sede presso il Corso Campano.

Oltre alla processione di sabato 21, momento saliente ed innovativo si terrà giovedì 19 alle 21: tutti i giovani della Forania si raduneranno in Piazza Matteotti e prenderanno parte allo spettacolo di evangelizzazione e di annuncio. Con loro ci sarà il Rev.do Parroco don Maurizio Patriciello, sacerdote del Parco Verde di Caivano, che da anni conduce vere e proprie battaglie contro l’avvelenamento dei nostri territori.

“La nostra fede si radica della vita reale, in questo momento cosi delicato per il nostro territorio cerchiamo di tenere viva la speranza e di condurre battaglie per questa nostra terra avvelenata, vogliamo sperare che certi uomini si convertano affinché abbiano come unico interesse il bene comune”: con queste parole Mons. Ronca delinea il tema dei festeggiamenti di quest’anno dedicati al Santo Patrono e alla difesa del nostro territorio.