Inceneritore, oggi il corteo pacifico in città. Ma resta il rischio di tensioni

Inceneritore, oggi il corteo pacifico in città. Ma resta il rischio di tensioni

GIUGLIANO – Oggi il giorno della verità. Giugliano si prepara ad affrontare il primo grande corteo cittadino contro l’inceneritore. Appuntamento alle ore 19 in piazza Matteotti. La manifestazione si muoverà lungo Corso Campano, percorrerà Via Aniello Palumbo e via Roma per poi tornare al punto di partenza.


I promotori dell’evento, “Giovani Giuglianesi”, chiariscono espressamente su facebook che non è autorizzato il possesso di corpi contundenti e infiammabili. Inoltre l’evento non contempla l’esposizione di simboli di partito o legati ad ideologie politiche. Ma su questo punto sarà difficile trovare l’unanimità. Nelle scorse settimane non sono mancate polemiche su presunte politicizzazioni della questione inceneritore e sulla presenza dei partiti all’interno del movimento di protesta.

Prevista una grande affluenza di persone. Si parla di migliaia di cittadini che scenderanno in piazza da Giugliano e dai paesi dell’Hinterland . Attesa anche la presenza di personalità politiche nazionali e locali. Ma resta alta l’attenzione su un corteo che si preannuncia pacifico. Il numero dei partecipanti e il tema sensibile dell’inceneritore non escludono la possibilità di tensioni e disordini di piazza.

Intanto, ad infiammare il dibattito pubblico l’incontro di stamattina alle 13 in Regione fra sindaci dell’hinterland, l’assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano e il commissario Carotenuto. Si discuterà della gestione dei rifiuti e dell’apertura delle prossime discariche.