Inceneritour a Giugliano, gli artisti dei Bidonvillarik dicono NO

Inceneritour a Giugliano, gli artisti dei Bidonvillarik dicono NO

HINTERLAND – Il biocidio nella zona di Napoli Nord continua imperterrito tra assurde dichiarazioni dei politici nazionali su baggianate relative agli stili di vita e l’assordante silenzio prono ai poteri forti e alle ecomafie di quelli locali.


Dopo i roghi tossici, migliaia che tormentano la nostra terra come riportano i media e come da anni monitorizza e denuncia, il sito www.laterradeifuochi.it, torna l’incubo dell’inceneritore a Taverna del Re. La Regione Campania, guidata dal PDL emana un bando per costruire l’inceneritore a Giugliano.

Cercate Taverna del Re su internet e scoprirete oltre 360 campi di calcio alti 15mt l’uno pieno di balle di rifiuti di ogni tipo impacchettati, contro ogni buon senso. “Eco” balle che i signori dell’incenerimento pensano di poter bruciare e bruceranno, se non li fermiamo, in barba ad ogni condizione di tutela della nostra salute.

L’immenso biocidio della nostra terra continua e sarà ancora più esteso. Dopo aver sotterrato per anni rifiuti tossici nelle nostre terre, dopo aver creato ad arte emergenze rifiuti, dopo aver sabotato continuamente la raccolta differenziata, ora assistiamo a quest’altra pugnalata alla nostra gente. Gli artisti dei Bidonvillarik dicono NO!

Chiediamo ad ogni artista di fare lo stesso, ad ogni evento, ad ogni concerto. ricordare sempre ed ogni giorno ed in ogni evento questa terribile condizione ambientale. Affinchè i nostri morti abbiano giustizia.