Melito, chiusi i cancelli del cimitero. Finiti i posti per i defunti

Melito, chiusi i cancelli del cimitero. Finiti i posti per i defunti

MELITO –  Neanche da morti si può trovare pace. Sarà colpa della crisi o di un’improvvisa inflazione di decessi, non si sa. Sta di fatto che al cimitero di Melito avere un posto dove trascorrere l’eterno riposo è diventato impossibile. I fossi di inumazione sono finiti e ogni altra sepoltura sarebbe off-limits.


Per fare fronte a quest’emergenza tombale ed evitare rappresaglie dall’Aldilà, il Comune ha cercato di tamponare le richieste di inumazioni soddisfando altrettante richieste di esumazioni straordinarie. Provvedimenti a pioggia che consentano l’esumazione di salme interrate da almeno 26 mesi così come richiesto dai parenti del defunto. Tutto, però, a condizione che la famiglia richiedente abbia disponibile un loculo per il deposito delle spoglie.

Il periodo in cui potranno essere effettuate le esumazioni straordinarie va dal 4 settembre di quest’anno fino al 30 aprile del 2014. Entro questo lasso di tempo, il Comune di Melito dovrà correre ai ripari per far fronte alle nuove richieste di sepoltura. Il rischio è un sovraffollamento di ”cari estinti” con conseguenze imprevedibili sul piano igienico-sanitario.