Mugnano, lastre di amianto per strada

Mugnano, lastre di amianto per strada

MUGNANO – Lastre di amianto abbandonate all’incrocio tra via Sansone e di via Giuseppina Bianco. Ieri gli abitanti preoccupati, hanno mandato raccomandate ai Carabinieri di Mugnano e al sindaco Giovanni Porcelli. I cumuli di ethernit sono stati coperti anonimamente da teli di plastica, tenuti piantati a terra da mattoni. La località periferica costretta ad ospitare l’amianto si trova a ridosso di Scampia e Chiaiano.


MUGNANO – Lastre di amianto abbandonate all’incrocio tra via Sansone e di via Giuseppina Bianco. Ieri gli abitanti preoccupati, hanno mandato raccomandate ai Carabinieri di Mugnano e al sindaco Giovanni Porcelli. I cumuli di ethernit sono stati coperti anonimamente da teli di plastica, tenuti piantati a terra da mattoni. La località periferica costretta ad ospitare l’amianto si trova a ridosso con Scampia e Chiaiano

I cittadini denunciano da due mesi questi rifiuti pericolosi, sostenendo che dal Comune nessuno ha ottemperato ad una adeguato smaltimento. Dopo piccole modifiche di viabilità sulla strada, il luogo si è trasformato in una discarica. Infatti, in alcuni tratti sono sorti ammassi d’immondizia a cielo aperto e qualche pneumatico.

Il capogruppo del Pd Luigi Sarnataro ha accolto le proteste dei residenti e le ha segnalate al nostro giornale: “Il sindaco per legge è individuato come la figura preposta a garantire l’igiene e la pubblica sicurezza. Questa amministrazione si è rivelata completamente inoperosa, ma addirittura espone i propri cittadini a grave conseguenze per la salute”.