Nel weekend torna Puliamo il Mondo, stavolta il simbolo è la Terra dei Fuochi

Nel weekend torna Puliamo il Mondo, stavolta il simbolo è la Terra dei Fuochi

Una tre giorni dedicata all’ambiente e alla riqualificazione degli  spazi urbani abbandonati all’incuria e al degrado. Torna, dal 27 al 29 settembre


Una tre giorni dedicata all’ambiente e alla riqualificazione degli  spazi urbani abbandonati all’incuria e al degrado. Torna, dal 27 al 29 settembre “Puliamo il Mondo’’, iniziativa promossa da Legambiente e che vede l’adesione di migliaia di comuni di tutt’Italia.

Simbolo dell’edizione 2013 della manifestazione, che conia lo slogan “sostieni ciò che ami’’, è la cosiddetta “Terra Dei Fuochi’’, l’area situata tra Napoli e Caserta mortificata dai continui roghi tossici che mettono a repentaglio la salute di una porzione considerevole di cittadini.

“Puliamo il Mondo’’, trae spunto da “Clean Up The World’’ il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.

Durante la tre giorni, ai volontari di Legambiente, saranno forniti i kit adeguati da utilizzare per dare una nuova speranza all’ambiente, sempre più vituperato.

“Da 21 anni – si legge sul sito di Legambiente attraverso il quale i Comuni interessati possono dare la loro adesione – Puliamo il Mondo coinvolge cittadini di tutte le età, enti, scuole e aziende, in progetti di cittadinanza attiva per valorizzare e tutelare il territorio, preservare gli ambienti naturali dall’abusivismo edilizio e dalla cementificazione, per promuovere uno stile di vita ecosostenibile’’.

In Campania, saranno oltre 100 i Comuni che prenderanno parte all’iniziativa.

Tra questi, oltre alle diverse location situate nel capoluogo partenopeo e del casertano, anche Acerra, Afragola, Casavatore, Giugliano (alla scuola Giuseppe Impastato di Via Bartolo Longo 20), Melito (all’interno della Villa Comunale situata in Via Lavinaio), Pozzuoli e Quarto.

Per tutte le info, è possibile accedere al sito www.puliamoilmondo.it