No all’inceneritore, oggi manifestazione a Caserta con il ministro Orlando e l’assessore regionale Romano

No all’inceneritore, oggi manifestazione a Caserta con il ministro Orlando e l’assessore regionale Romano

CASERTA – Oggi pomeriggio manifestazione del Comitato No all’inceneritore a piazza Vanvitelli, prevista la presenza del Ministro all’Ambiente Andrea Orlando e dell’assessore


CASERTA – Oggi pomeriggio manifestazione del Comitato No all’inceneritore a piazza Vanvitelli, prevista la presenza del Ministro all’Ambiente Andrea Orlando e dell’assessore regionale Giovani Romano. La protesta si affiancherà al movimento casertano No Gas che si oppone alla costruzione del gassificatore di Capua. Pronti a sostenere la lotta venti collettivi provenienti da Napoli e dalle altre città della Campania.

La questione ambientalista è riuscita a coinvolgere in una rete di lotta diversi comitati, uniti dalla contrarietà agli impianti che bruciano rifiuti. “Le istituzioni hanno il dovere di dare risposte alle famiglie distrutte dai lutti, a chi grida contro i roghi tossici senza essere ascoltato, a chi vuole sapere per quale motivo Capua debba subire il danno di un impianto inutile e dannoso come il gassificatore, a chi non ne può più del proliferare incontrollato di centrali elettriche buone solo a produrre utili per pochi, a chi, dopo aver subito la beffa truffaldina delle ‘eco-balle’ di Taverna del Re, oggi dovrebbe digerire un impianto che produce morte come l’inceneritore prospettato a Giugliano”, questa la voce dei manifestanti.

Gli attivisti di Giugliano hanno annunciato un calendario di manifestazione. Domani mattina alle 9:00 saranno a Napoli nella Facoltà di Architettura, al 3° piano, per discutere con Alex Zanotelli sulla necessità di unire i movimenti di lotta. Nello stesso pomeriggio alle 18:00 parteciperanno ad Acerra alla “Fiaccolata per la vita” per dire basta alle ecomafie. Il 2 ottobre saranno presenti in diocesi di Aversa per discutere della questione bonifiche. Due giorni dopo si uniranno alla marcia da Orta di Atella a Caivano promossa dalla stessa diocesi.