Ricorso al TAR, verso la revoca della richiesta di sospensione

Ricorso al TAR, verso la revoca della richiesta di sospensione

ROMA – Al TAR del Lazio oggi si discute sulla richiesta – formulata dalla difesa che cura il ricorso firmato da alcuni

@Raffaele Silvestri

ROMA – Al TAR del Lazio oggi si discute sulla richiesta – formulata dalla difesa che cura il ricorso firmato da alcuni cittadini giuglianesi  – di sospensiva dell’atto ministeriale con cui il 24 aprile scorso veniva sciolto il consiglio comunale di Giugliano per infiltrazioni camorristiche. Una richiesta, però, semplicemente strumentale ad un’accelerazione dei tempi processuali.

La squadra di legali guidata dall’avvocato Felice Laudadio, infatti, con tutta probabilità revocherà la procedura, ottenendo così che la sentenza nel merito arrivi il prima possibile. Nell’udienza odierna, inoltre, si dovrà decidere anche se il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio è realmente deputato a valutare il ricorso o se, come già accaduto per quello della Campania, si solleverà nuovamente l’incidente di costituzionalità, che rimetterebbe tutti gli atti alla Corte Costituzionale e dilaterebbe nuovamente i tempi per una decisione definitiva.

Una partita importante – di certo non l’ultima – per una città ai limiti del tracollo, che fa fatica ad imparare dai propri errori e che stenta a reagire anche alla pesante minaccia di un inceneritore nel proprio giardino già deturpato. Una città che ha bisogno di essere governata, non semplicemente commissariata.