Consiglio a Marano: approvate le linee programmatiche, ma scoppia la polemica in maggioranza

Consiglio a Marano: approvate le linee programmatiche, ma scoppia la polemica in maggioranza

MARANO – Sono state approvate, non senza tensioni e polemiche, le linee programmatiche dell’amministrazione Liccardo. Ieri la maggioranza del civico consesso ha infatti detto sì alle linee guida su cui si baseranno le azioni di governo per i prossimi anni. Una maggioranza che però è risultata tutt’altro che coesa: i consiglieri Abbatiello e Passariello, da subito dichiaratisi indipendenti di maggioranza, sono  infatti usciti dall’aula al momento del voto.


“Le linee programmatiche sono importantissime, dovrebbero essere discusse con tutte le anime della maggioranza –  ha spiegato il consigliere Vincenzo Passariello – Abbiamo ricevuto tutta la documentazione neanche 48 ore prima, è inconcepibile. Invito il sindaco a ritirarle”. Irremovibile il primo cittadino Angelo Liccardo che, sicuro dei 14 voti necessari per l’approvazione, non ha voluto sentire ragioni e ha proseguito con il dibattito in aula e la votazione.

Completamente coesa, invece, l’opposizione che non ha disdegnato stoccate e polemiche nei confronti dell’amministrazione. “Mi chiedo come mai nelle linee guida non si parli di lottizzazioni – tuona Mauro Bertini capogruppo de L’Altra Marano – forse si deve tranquillizzare qualcuno che ha molti interessi nella vicenda”. Altrettanto duro il consigliere di opposizione Pasquale Coppola: “ Queste linee programmatiche sono roba vecchia, vi siete limitati a fare un copia e incolla di quelle proposte a suo tempo da Perrotta”. Sei i punti salienti del programma di governo: mobilità, ambiente, welfare, trasporti, approvazione del Puc e risanamento delle casse comunali.