Commissione ambiente nella Terra dei Fuochi col senatore leghista: «Al nord legalità, al sud impunità»

Commissione ambiente nella Terra dei Fuochi col senatore leghista: «Al nord legalità, al sud impunità»

HINTERLAND – Una legge speciale per salvare la Terra dei Fuochi. La proposta circola nei palazzi del potere da un po’ di giorni. Alcuni parlamentari del Pdl stanno lavorando ad una bozza di legge insieme al governatore Caldoro. E ciò che era fino a poco fa un’iniziativa circoscritta a uno stuolo di deputati di centrodestra ora sta diventando caso nazionale. Infatti anche il presidente della Commissione Ambiente del Senato, Giuseppe Mariniello, ieri mattina in visita nei territori martoriati dagli sversamenti ilegali di rifiuti, ha confermato che si sta lavorando ad una legge speciale.


“Dobbiamo arrivare ad un punto di sintesi”, ha dichiarato Mariniello, che poi ha aggiunto: Terra dei Fuochi Commissione Ambiente Senato legge speciale
“Non so se si tratterà di una legge speciale interamente dedicata alla questione o più in generale dedicata alla questione inquinamento e bonifiche in Campania. Quello che sappiamo è che oggi, qui, abbiamo il dovere di immaginare un percorso”. Un percorso che potrebbe essere avviato anche da un provvedimento d’urgenza. Ma a frenare l’ipotesi di un decreto legge sembra essere la legge di stabilità, che vieterebbe il ricorso a provvedimenti di spesa.

Ad ogni modo, una legge speciale per la Campania non è un più un tabù politico. Tutti ne parlano e lo scalpore mediatico sollevato dalle proteste degli ultimi mesi sembra aver finalmente attirato l’attenzione della classe dirigente. Per la prima volta, d’altronde, ieri una commissione parlamentare si è recata in visita nella Terra dei Fuochi. I sopralluoghi sono stati condotti fra Giugliano e Caivano. A guidare il drappello di parlamentari, membri dei comitati cittadini contrari all’inceneritore e Don Maurizio Patriciello, prete anti-camorra in prima fila nella lotta ai roghi tossici.

Intanto, a far discutere una dichiarazione di un senatore leghista, Paolo Arrigoni, che prima di recarsi in Campania insieme alla commissione, ha cavalcato un po’ di insano anti-meridionalismo: “Al Nord regna la legalità, al Sud invece l’impunità e il menefreghismo. Chi pagherà la bonifica della Terra dei Fuochi non può essere sempre pantalone”.

Il “tour” turistico si è conluso a Caivano, dove i membri della commissione hanno incontrato i sindaci dell’hinterland nella Tenenza dei Carabinieri. Una ventina di studenti del Liceo Braucci sono accorsi fuori all’edificio per manifestare e denunciare lo stato di abbandono in cui versano gli abitanti della Terra dei Fuochi. “Qui abbiamo più paura dei rifiuti che della camorra”, il grido sconsolato dei ragazzi.