Consiglio Comunale a Marano, polemiche sul Piano Sociale e sulla carica di Assessore di Orlando

Consiglio Comunale a Marano, polemiche sul Piano Sociale e sulla carica di Assessore di Orlando

MARANO – Un consiglio comunale vivace ed animato, quello tenutosi ieri a Marano. Il civico consesso ha approvato d’urgenza il Piano Sociale


MARANO – Un consiglio comunale vivace ed animato, quello tenutosi ieri a Marano. Il civico consesso ha approvato d’urgenza il Piano Sociale di zona nell’ambito N 15. Il documento programmatico, presentato dall’assessore alle politiche sociali Teresa Giaccio, ha suscitato non poche polemiche da parte dell’opposizione, che ha criticato con forza la scelta di destinare alle famiglie in gravi difficoltà economica fondi complessivi pari a 45 mila euro.

«Come sempre si fa tutto all’ultimo momento – tuona il consigliere de L’Altra Marano Mauro Bertini – Non abbiamo scelta, dobbiamo votarlo per forza, altrimenti perderemo i fondi. Destinare solo 45 mila euro alle famiglie povere è una vera e propria oscenità. Con questi fondi le famiglie al massimo potranno comprasi un lecca lecca». Sulla stessa linea anche il consigliere di opposizione Michele Palladino: «Volevamo contribuire alla stesura di questo documento, ma poiché si fa tutto con urgenza non ce l’avete permesso. In questo modo non ci mettete nelle condizioni di fare il bene della città».

Dura la risposta della maggioranza che accusa l’opposizione di fare solo demagogia: «I soldi sono pochi, non possiamo certo fare miracoli – spiega il consigliere Giorgio Sansone – Abbiamo le mani legate dalla cattiva gestione delle precedenti amministrazioni. Potevamo fare solo questo». A conclusione del duro dibattito, il piano di zona è stato approvato con i soli voti della maggioranza: l’opposizione, infatti, si è astenuta.

Dibattito acceso anche sulla mozione, presentata dal consigliere Mauro Bertini, per la revoca dell’incarico all’assessore Gaetano Orlando. Secondo Bertini, infatti, la carica sarebbe incompatibile con l’incarico di dirigente sanitario dell’asl che l’assessore Orlando ricopre da anni.La mozione, dopo un lungo dibattito, è stata quindi respinta.

Ma le acque sono agitate anche in maggioranza, scossa dal divorzio con il consigliere Vincenzo Passariello che passa all’opposizione. «Questa amministrazione fa la politica dei 4 amici al bar – accusa l’ex Udc – Il sindaco prende le decisioni senza confrontarsi con la maggioranza. Non c’è mai stata condivisione su nulla. Le mie forze sono a disposizione della città, ma non di questa maggioranza». E con ogni probabilità passerà all’opposizione anche il consigliere Lorenzo Abbatiello che però ieri non era presente in aula.