Festa del Sacro Cuore, salta la tradizione. I fuochisti mugnanesi non si esibiranno

Festa del Sacro Cuore, salta la tradizione. I fuochisti mugnanesi non si esibiranno

MUGNANO –  I fuochisti mugnanesi non si esibiranno alla festa del Sacro Cuore. Le storiche famiglie hanno deciso di non partecipare all’evento, manca una motivazione ufficiale. Si sospetta che non abbiamo abbiano accettato le nuove distanze di sicurezza che il Comune ha fissato a 13 metri. Altri sostengono che il motivo riguardi un ribasso nel contributo alle ditte dei fuochisti.


“Da 3-4 abbiamo sempre fatto gli spettacoli pirotecnici con Schiattarella, Vallefuoco, Liccardo. Quest’anno il posto per la gara non c’è, già avevamo deciso di non chiamarli per far venire altri artisti da fuori. Abbiamo deciso di interpellare per la prima serata Gaetano Russo di Benevento mentre per la chiusura ci sarà Pasquale De Rosa di Santa Maria Capua Vetere. – afferma il vicepresidente del Comitato della Festa Giordano – Gli artigiani mugnanesi sono stati interpellati ma hanno rifiutato senza un motivo. Ad oggi le distanze di sicurezza non ci sono perché sono abituati a sparare a circa 17 metri.  A Mugnano non abbiamo un campo adatto, possiamo assicurare una distanza di circa 13 metri.

Le due serate previste dal programma del Sacro Cuore sono previste nello spazio antistante al cimitero mugnanese. La prima stabilita per sabato 19 avrà durerà circa ora. Della stessa durata la seconda prevista per il 27, quando si organizzerà  uno spettacolo Piromusicale. “Mi sembra che le ditte che ospiteremo, si avvarranno di professionisti locali che ha deciso di collaboratore. I mugnanesi non si sono voluti proporre inizialmente perché ambiscono a fare un fuoco particolare, molto forte e poco coreografico” sostiene il sindaco Giovanni Porcelli.

L’opposizione vuole smentire la versione data dall’amministrazione: “Le esibizioni di quest’anno non saranno fatte dai mugnanesi che coltivano questa tradizione con amore da tanti anni. Non è una scelta dei fuochisti ma dell’amministrazione che ha preferito fare una scelta diversa che non comprendano. Pensiamo che i soldi andavano spesi  per la gara pirotecnica e non 20 mila euro la serata canora” conclude Luigi Sarnataro del Pd.