Francesca e gli altri, presentato ieri il romanzo-denuncia della Iannone sull’ecocamorra

Francesca e gli altri, presentato ieri il romanzo-denuncia della Iannone sull’ecocamorra

GIUGLIANO – Ieri, alle ore 17:00, nella redazione de Il Meridiano News, presso il Borgo Meridiano, si è tenuta la presentazione del libro “Francesca e gli altri – Storia di ecocamorra nella Giugliano degi anni 80’, di Alessandra Iannone. Dopo il suo primo romanzo, “La forza dei ricordi”, pubblicato da Albatros nel 2010, presentato nei saloni di Roma, Torino, Londra, Francoforte e New York, con recensioni di molte delle più importanti testate italiane, l’autrice scrive questo libro due anni fa, ma per una scelta personale decide di non pubblicarlo.


Un’anonima famiglia di contadini (fratello e sorella) che vive di sacrifici e lotta per mandare avanti la piccola impresa familiare, e un cugino, affermato uomo d’affari, che si propone di aiutarli per rendere più lucrosa la loro attività: i due poli intorno ai quali ruotano le vicende del secondo romanzo della Iannone. Pubblicato da Guido Taglialatela Editore, il libro presenta un tema molto attuale, quello dello sversamento dei rifiuti tossici nelle campagne campane, una ricostruzione verosimile di quanto sta accadendo nella nostra terra.

“E’ stata un’immensa soddisfazione – dichiara la Iannone – pubblicare questo romanzo, una storia narrata al suo interno che fa riferimento ad una realtà con la quale mi sono sempre scontrata, gli scempi della mia terra sono sempre stati molto sentiti a casa mia. E’ stato tolto il respiro alle popolazioni residenti intorno a questa pattumiera”. Un turbinio di interessi che vedono legati colletti bianchi più o meno noti a settori dei servizi e a personaggi di referenza locale. La morte è l’unica via di uscita, una morte che non ha nulla in sé di salvifico o di redentorio, è una morte squallida come la vita di chi resta, potenti o sudditi che siano.