Giugliano, scoperto un arsenale. Fucili e armi da guerra pronte a sparare

Giugliano, scoperto un arsenale. Fucili e armi da guerra pronte a sparare

GIUGLIANO – Un fucile calibro 20 a canne mozze e 20 cartucce per il fucile, ma anche munizioni per armi comuni e da guerra, ed ancora 29 calibro 7,62, 44 calibro 9 corto, 50 calibro 22 e 19 calibro 357 magnum. Questo il ricco arsenale sequestrato dai carabinieri della Compagnia di Giugliano diretti dal capitano Francesco Piroddi, che hanno arrestato i fratelli Carlo e Franceso D’Abronzo, 40 e 37 anni, entrambi del luogo e incensurati, ed insieme a loro Anna Liguori, 31 anni, residente a Giugliano, incensurata, moglie di Carlo D’Abronzo.


I carabinieri hanno rinvenuto le armi tra l’appartamento e l’autovettura appartenenti ai tre insospettabili. Nel corso dell’operazione condotta dai militari sono stati sequestrati anche 7 passamontagna, 4 guanti di lattice, 4 caschi integrali, 5 orologi di varie marche ed una fiamma ossidrica.

Immediate sono partite le indagini per stabilire la provenienza degli oggetti ritrovati, che si ipotizza siano stati utilizzati per mettere a segno furti e rapine. I tre fermati, espletate le formalità di rito, sono stati invece condotti nelle strutture carcerarie di Poggioreale e Pozzuoli.