Giugliano, via i bimbi. Smantellata l’area giochi in Villa Comunale. I residenti: «Dove sono i commissari?»

Giugliano, via i bimbi. Smantellata l’area giochi in Villa Comunale. I residenti: «Dove sono i commissari?»

GIUGLIANO – Stanno smantellando in queste ore ciò che è rimasto dell’area giochi alla Villa Comunale di Via primo maggio. Il polmone verde della città, l’unico, inaugurato nel ’98, perde un altro pezzo dopo le decine di raid vandalici e di furti subiti negli ultimi anni. La struttura è ormai a rischio chiusura.


L’area attrezzata per i più piccoli era già stata presa di mira nei mesi scorsi da alcuni balordi. Giostre semi-distrutte, altalene divelte. “Fa tristezza – racconta un anziano di passaggio -. Una villa completamente abbandonata all’incuria. Neanche più i bambini possono venire a giocarci”. Ma l’area giochi non è l’unica ad essere bersagliata dai vandali. Molte le panchine e i marmi sfregiati. Persino blocchi della cancellata esterna rubati da ignoti.

“Vergognoso – commenta adirata una mamma. – dove porteremo adesso i nostri bimbi? Dove sono i commissari che hanno promesso legalità e rispetto delle norme?”. In effetti la villa, dopo un accurato restyling, era stata riconsegnata ai cittadini dall’ex amministrazione Pianese poco meno di due anni fa. Ma con lo scioglimento del Comune per sospette inflitrazioni camorristiche lo stato di degrado e abbandono è aumentato.

I cittadini residenti nella zona lamentano anche le incursioni notturne da parte di balordi e piccole bande criminali: “Di notte la villa fa paura – denuncia una signora del posto – non ci sentiamo protetti in alcun modo. Tutti possono scavalcare la recinzione esterna e introdursi all’interno facendo il proprio comodo”. Pochi anni fa, furono denunciate anche attività sessuali e tentativi di adescamento ai danni di bambini. Una situazione che ha superato da tempo i limiti della decenza.