Il Giugliano acquista Ibekwe. Sestile: «operazione importante, ci darà una grande mano»

Il Giugliano acquista Ibekwe. Sestile: «operazione importante, ci darà una grande mano»

GIUGLIANO – Dopo la bella vittoria con il Neapolis, che vale ancora la vetta della classifica, il Giugliano mette a segno un


GIUGLIANO – Dopo la bella vittoria con il Neapolis, che vale ancora la vetta della classifica, il Giugliano mette a segno un colpo di mercato importante mettendo a disposizione di mister Mazziotti Francis Ibekwe, attaccante nigeriano nato a Lagos il 5/4/1984. Veterano dei campionati italiani con l’esperienza a Trento in C2, Venezia in serie B e Castel di Sangro e Cavese in C1. Con i fiocchi la stagione nel ‘2006/’2007: 31 presenze e 8 reti con la Paganese in C1. Acquistato dalla Fiorentina nel 2011, Portogruaro,Venezia,Campobasso e Fortis Trani le altre tappe:ovunque ha lasciato ottimi ricordi.

Soddisfatto il presidente Salvatore Sestile: «Ci darà una grandissima mano. Ha ottimi rapporti con mio figlio Gaetano: hanno giocato assieme a Trani. Si adatta benissimo ai nostri schemi: è la pedina giusta da inserire nel già collaudato contesto con Reppucci e Palumbo. L’operazione è stata effettuata di concerto con il ds Stiletti, che sta facendo un ottimo lavoro».

Sestile poi precisa: «Ibekwe ha svolto il ritiro precampionato col Francavilla in serie D,non ha accettato una richiesta di Lega Pro e siamo riusciti a portarlo a Giugliano. Voglio dare soddisfazioni alla mia città, tifosi, compaesani. Attraverso lo sport dobbiamo creare qualcosa in cui credere. Domenica andremo a far visita del San Marco Trotti:troveremo un clima ostico in relazione all’aspetto calcistico ovviamente. Affronteremo un’ottima squadra. Tutti ci guarderanno con gli occhi della prima classe: ciò è motivo di vanto. Tutti i presidenti dovrebbero unirsi e fare fronte comune contro l’ignobile soluzione di giocare a porte chiuse. E’ come andare a teatro e salire un palcoscenico senza platea, galleria. Ci perde come sempre lo spettacolo e i tifosi stessi».