Il Napoli passa a Marsiglia e va in testa: segnano Callejon e Zapata, sofferenza finale

Il Napoli passa a Marsiglia e va in testa: segnano Callejon e Zapata, sofferenza finale

MARSIGLIA – Il Napoli vince a Marsiglia e si rilancia nel girone di Champions dopo la brutta sconfitta di Londra con l’Arsenal.


MARSIGLIA – Il Napoli vince a Marsiglia e si rilancia nel girone di Champions dopo la brutta sconfitta di Londra con l’Arsenal. Azzurri sempre padroni del campo, che si complicano la vita solo nel finale ma riescono a condurre in porto il match e tornare a casa con tre pesantissimi punti. Tanti i tifosi partenopei a sostenere la squadra, che si sono fatti sentire anche in uno stadio molto caldo come il Velodrome.

Higuain torna titolare, seppur non in grandi condizioni, fuori Pandev e Insigne, sulla trequarti c’è anche Mertens con Hamsik e Callejon, coppia mediana Inler Behrami, in difesa davanti a Reina con Albiol spazio a Fernandez per l’infortunio di Britos, a sinistra in difesa si ripropone Armero, sull’altro versante c’è Maggio.

Nel primo tempo a mettersi in luce è proprio Dries Mertens, che si dimostra a proprio agio in campo europeo e crea occasioni su occasioni, vedendosi anche fischiare un fuorigioco quanto meno dubbio mentre si involava verso la porta di Mandanda. Ancora il belga protagonista con l’assist per Higuain, che chiude troppo il destro e sfiora il palo a tu per tu con il portiere francese. Il gol del vantaggio però arriva poco dopo, stavolta l’uomo assist è Gonzalo Higuain, che apre con un preciso sinistro per Callejon, sull’asse degli ex Real Madrid: l’esterno stoppa bene, salta Diawara e colpisce sul primo palo gonfiando la rete francese.

Ripresa su copione simile, Napoli tecnicamente più forte, Marsiglia irruento ma poco preciso, l’avversario più insidioso resta il fortissimo vento che cambia tutte le traiettorie dei palloni alti. Higuain lascia la contesa poco prima del quarto d’ora, per l’argentino una prestazione sufficiente ma una condizione tutta da ritrovare. Al suo posto Duvan Zapata, che sfrutta a dovere un contropiede innescato da Hamsik, ragionato da Callejon ed impreziosito dal colpo di tacco di Mertens che permette al colombiano di puntare la porta e colpire con un perfetto destro a giro che vale il raddoppio. Zapata sceglie l’occasione migliore per segnare il primo gol in maglia azzurra. Arriva la reazione nervosa del Marsiglia che si concretizza con il sinistro di Andrè Ayew: distanze dimezzate, Napoli che soffre un po’ più del dovuto ma alla fine resiste e strappa una importante vittoria.

Perfetto equilibrio nel girone, il Borussia Dortmund espugna l’Emirates e raggiunge Napoli ed Arsenal a 6 punti, OM virtualmente fuori dai giochi. Per gli uomini di Benitez saranno fondamentali i match casalinghi, con due vittorie si passa agli ottavi.

Le pagelle: 

Reina 6,5; Maggio 6,5; Fernandez 6; Albiol 7; Armero 5,5; Behrami 7; Inler 7,5; Hamsik 6; Callejon 7,5; Mertens 8; Higuain 6

Mesto 6,5; Zapata 7; Insigne sv