Protesta in Regione: si attendono le 15 per conoscere le offerte pervenute. Le foto da via de Gasperi

Protesta in Regione: si attendono le 15 per conoscere le offerte pervenute. Le foto da via de Gasperi

NAPOLI – Manifestanti in via De Gasperi, la protesta contro la costruzione dell’inceneritore si sposta al palazzo della Regione Campania. 13:30 Arriva


NAPOLI – Manifestanti in via De Gasperi, la protesta contro la costruzione dell’inceneritore si sposta al palazzo della Regione Campania.

13:30 Arriva la precisazione dell’assessore Romano, che in un comunicato stampa afferma: «Ancora nessuna assegnazione, stiamo vagliando le ipotesi».

13:00 Prosegue la protesta all’assessorato regionale all’ambiente in via de Gasperi. La situazione è tranquilla, anche se le strade restano bloccate. C’è grande attesa per le ore 15:00, quando dovrebbero essere aperte le buste con le offerte delle ditte che intendono costruire l’inceneritore. Aggiornata la Galleria Immagini

11:45 Gli studenti bloccano le strade sedendosi a terra, si aggiungono ancora manifestanti. Anche l’attore Dario Vergassola presente al corteo a sostenere la protesta contro l’inceneritore. Aggiornata la Galleria Immagini.

11:00 «Siamo stati picchiati con violenza. Siamo stati picchiati con violenza. In maniera gratuita! Ci hanno massacrato. In maniera gratuita perchè noi eravamo in veste pacifica. Senza recare danni a nessuno. Non abbiamo interrotto nessun pubblico servizio» ha dichiarato Anna del Comitato Cambiamo Mugnano. Intanto cresce ancora il numero della protesta, ora è bloccato l’incrocio di via Campodisola. Arriva anche padre Alex Zanotelli. Aggiunte altre foto.

10:30 Sale il numero dei manifestanti, diverse centinaia all’esterno del palazzo regionale, arrivano anche gli studenti giuglianesi di Itis, Minzoni e De Carlo. Ancora cori e grida nei confronti degli agenti di Polizia: «I tumori sono aumentati del 400% ma a voi non frega nulla». Altre foto nella Galleria.

10:15 Le voci della protesta: «L’inceneritore è dannoso per la salute, siamo qui per dire NO a quest’altro crimine; in Italia vige solo la regola del profitto, le forze dell’ordine dovrebbero essere con noi e invece ci manganellano, sono al soldo delle lobby che ci stanno uccidendo».

10:00 La situazione sembra tornata tranquilla. Nella Galleria Immagini tutte le nostre foto.

09:50 La tensione sale, alcuni manifestanti sono feriti. «Quando costruiranno l’inceneritore moriranno anche i vostri figli» gridano ai poliziotti.

09:45 «Ci hanno detto che non potevamo stare nella stanza di Romano, e di aspettare nel corridoio. Poi sono arrivate le prime manganellate» dicono i manifestanti.

09:30 I manifestanti escono dall’ufficio di Romano e tornano in strada, pare ci siano state delle cariche da parte della Polizia. «Siete come Schiavone!» l’urlo della folla.

09:00 Una cinquantina i manifestanti che hanno fatto irruzione stamattina occupando la stanza dell’Assessore Romano, che al momento sembra non presente in sede. Agenti in assetto antisommossa sono pronti all’ingresso per intervenire. Non si registrano comunque disordini, al momento, la situazione appare tranquilla.

SEGUI LA DIRETTA CON NOI AGGIORNANDO LA PAGINA