Le analisi: A Giugliano nessuna contaminazione in frutta e verdura. Leggi il documento ufficiale in allegato

Le analisi: A Giugliano nessuna contaminazione in frutta e verdura. Leggi il documento ufficiale in allegato

GIUGLIANO – La terra di Giugliano, il centro della Terra dei Fuochi, resta, nonostante tutte le polemiche e gli allarmismi, terra buona. Le analisi del Dipartimento Ambiente certificato dall’Istituto Superiore di Sanità, infatti, attestano che non c’è contaminazione tra acque e prodotti ortofrutticoli dell’Area Vasta di Giugliano. 


I risultati, comunicati ieri dal commissario per le Bonifiche Mario De Biase, rilevano l’assenza di metalli e composti organici volatili nei prodotti, per cui frutta ed ortaggi sono assolutamente sani e privi di ogni forma di contaminazione.

Il monitoraggio prova che solo due dei duemila ettari esaminati sono inquinati. Si tratta di un’area non coltivata e di una zona sottoposta a sequestro di proprietà della famiglia Vassallo a San Giuseppiello. Per quest’ultima De Biase ha chiesto al Comune di Giugliano un’ordinanza per inibire le coltivazioni in maniera da poter poi avviare le bonifiche.

L’Area Vasta di Giugliano rappresenta lo 0,3% dell’area agricola regionale, 700mila sono gli ettari di terreno coltivato in Campania, con un fatturato che si aggira sui 5 miliardi l’anno.

LEGGI IN BASSO ALLA VOCE “DOWNLOAD ALLEGATI”, LE ANALISI DELL’ISTITUTO SUPERIORE DELLA SANITA’.