Legambiente conferma: a Napoli la maglia nera della differenziata, ma Giugliano e Qualiano fanno anche peggio

Legambiente conferma: a Napoli la maglia nera della differenziata, ma Giugliano e Qualiano fanno anche peggio

REGIONE – Secondo i dati di Legambiente, in Campania, a Napoli e in alcuni comuni della provincia la raccolta differenziata è un


REGIONE – Secondo i dati di Legambiente, in Campania, a Napoli e in alcuni comuni della provincia la raccolta differenziata è un optional. Oltre al capoluogo partenopeo, fermo al 21%, in comuni quali Giugliano e Qualiano, nella cosiddetta Terra dei Fuochi, la percentuale è addirittura più bassa.

A primeggiare, è invece la città salernitana di Casal Velino, che differenzia i suoi rifiuti per il 69% e che conferma quanto nell’intera provincia di Salerno la raccolta si fa costantemente e con risultati eccellenti. A seguire, per i capoluoghi di provincia, Benevento con il 65%, Avellino con il 56% e Caserta per il 43%.

Resta dunque il trend negativo in diversi comuni dell’area metropolitana di Napoli, spesso luoghi nei quali le strade sono invase da rifiuti di ogni genere, mettendo a rischio, ancora una volta, la salute dei cittadini.