Marano, è morto il boss Angelo Nuvoletta

Marano, è morto il boss Angelo Nuvoletta

PARMA – E’ morto Angelo Nuvoletta, 71 anni, rais di Marano. Il boss è morto all’ospedale di Parma dove era ricoverato, non in carcere come pareva quando si è diffusa la notizia, poi rettificata da tutti i media. L’uomo rinchiuso nella casa circondariale di Spoleto dal 2001, fu arrestato nel suo paese, a Marano, dopo più di diciassette anni di latitanza, tradito da quel dito amputato che lo rese riconoscibile agli inquirenti.


Nel 1985, con l’arresto di Valentino Gionta (boss del clan omonimo) proprio a Marano, i fratelli Lorenzo e Angelo Nuvoletta ordinarono l’esecuzione del cronista del Mattino Giancarlo Siani, che avvenne la sera del 23 settembre 1985. Siani aveva scoperto che i Nuvoletta avevano tradito Gionta per mettere fine alla nascente faida con i casalesi, ed aveva scritto in merito un articolo, firmando così la sua condanna a morte.

Ancora da stabilirsi data e luogo delle esequie del boss maranese.