Marano, il Consiglio Comunale riconosce oltre 250 mila euro di debiti fuori bilancio

Marano, il Consiglio Comunale riconosce oltre 250 mila euro di debiti fuori bilancio

MARANO – Il Consiglio comunale, riunitosi nella giornata di ieri, ha riconosciuto circa 260 mila euro di debiti fuori bilancio. Debiti frutto


MARANO – Il Consiglio comunale, riunitosi nella giornata di ieri, ha riconosciuto circa 260 mila euro di debiti fuori bilancio. Debiti frutto di 29 sentenze esecutive, risalenti agli anni 1999, 2001, 2003 che non erano mai stati riconosciuti dal Comune e i cui interessi sono notevolmente cresciuti col passare degli anni.

Il quadro delle finanze comunali, emerso dal dibattito tenutosi nell’aula consiliare di via Falcone, non è certo dei più esaltanti: più di mille sono, infatti, i giudizi pendenti che gravano sull’Ente e che potrebbero provocare – una volta passati in giudicato – un debito complessivo pari ad oltre 1 milione di euro.

«La situazione è grave – ha spiegato l’assessore al bilancio Paolo Longoni – È importante riconoscere, entro fine anno, la maggior parte di questi debiti per poterli inserire nel bilancio, altrimenti il tasso di interesse continuerà a salire. Dobbiamo gestire l’ente come se fosse casa nostra».

A ricordare la responsabilità della politica nell’attuale situazione debitoria è stato il consigliere di opposizione Pasquale Coppola: «La politica deve assumersi le proprie responsabilità. Io in primis faccio un mea culpa. Invito il sindaco a prendere le misure necessarie affinché non si creino più debiti di questo genere».

Pronta la risposta del primo cittadino Angelo Liccardo: «Faremo di tutto per assicurare alle future amministrazioni un percorso contabile più decoroso».