Raccolta rifiuti ferma a Giugliano, si rischia una emergenza sanitaria

Raccolta rifiuti ferma a Giugliano, si rischia una emergenza sanitaria

GIUGLIANO – Situazione sempre più delicata al consorzio Ati incaricato alla raccolta dei rifiuti a Giugliano. Dopo i disagi dei giorni scorsi,


GIUGLIANO – Situazione sempre più delicata al consorzio Ati incaricato alla raccolta dei rifiuti a Giugliano. Dopo i disagi dei giorni scorsi, infatti, questa mattina i lavoratori hanno incrociato le braccia e bloccano completamente i lavori, motivo: il perdurante mancato pagamento degli stipendi.

«In queste condizioni non si può più andare avanti – afferma un operaio – gli stipendi non sono stati pagati, i mezzi a disposizione sono pochi ed igienicamente impraticabili; in cantiere non abbiamo neanche uno spogliatoio dove poterci cambiare. Siamo esasperati, dove sono i commissari? Perchè non vigilano anche su quello che accade in questo cantiere? La situazione è al limite della decenza umana, oggi abbiamo deciso di assicurare solo la raccolta fuori le scuole per non far pagare il prezzo di questo disastro ai bambini».