Rapina in gioielleria, preso uno della banda. È un minorenne giuglianese

Rapina in gioielleria, preso uno della banda. È un minorenne giuglianese

GIUGLIANO – Gli agenti della sezione Investigativa del commissariato di Polizia di Giugliano, diretti dal primo dirigente Aldo Mannella e dal vicequestore aggiunto Mario Minichini, hanno arrestato uno dei componenti della banda criminale che ieri sara ha rapinato una gioielleria in via Dante Alighieri a Giugliano, portandosi a casa un bottino di circa 50mila euro


Le forze dell’ordine sono giunte a V.N. diciassettenne di Giugliano, grazie alle immagini delle telecamere a circuito chiuso installate dal proprietario della gioielleria. Il giovane, ieri alle 19:30, si era presentato alla porta di “G e G” fingendosi un cliente. Non appena entrato all’interno della gioielleria, il delinquente ha estratto una pistola ed ha intimato al proprietario di aprire la porta blindata per far entrare un altro complice, anch’egli armato di pistola e coperto da un casco integrale.

I due hanno poi svaligiato la gioielleria, sotto gli occhi terrorizzati anche di alcuni clienti. Hanno svuotalo prima le vetrine e poi portato via soldi in contanti per un valore complessivo di circa 50mila euro. Ad attenderli all’esterno altri due complici con i quali sono scappati. 

Il diciassettenne, incensurato, è stato preso stamattina della Polizia, ed è stato riconosciuto dal titolare del negozio. L’accusa per lui è di rapina in concorso. Il minorenne è stato accompagnato dalle forze dell’ordine nel centro di prima accoglienza per minori dei Colli Aminei.