Rifiuti in piazza Santo Stefano a Melito, interrogazione della minoranza

Rifiuti in piazza Santo Stefano a Melito, interrogazione della minoranza

MELITO – La questione rifiuti sempre al centro del dibattito politico e mediatico. A livello locale, come a livello nazionale, il tema


MELITO – La questione rifiuti sempre al centro del dibattito politico e mediatico. A livello locale, come a livello nazionale, il tema è sentito, con i cittadini spesso critici rispetto alla gestione del problema e gli osservatori pronti a buttarsi a capofitto (come giusto che sia se fatto lealmente).

Anche Melito non fa eccezione. Il territorio melitese non vive, attualmente, una vera e propria emergenza, come invece accaduto qualche anno fa, ma in alcune zone della città è visibile la giacenza, anche per lunghi periodi, di spazzatura di vario genere non raccolta.

Nelle scorse ore, alcuni membri dell’opposizione hanno presentato in proposito un’interrogazione al Responsabile del Settore Ambiente, all’Assessore all’Ambiente Angelo Zammartino e per conoscenza al Sindaco Venanzio Carpentieri, sul deposito di rifiuti in Piazza S. Stefano, in pieno centro storico, anche nei pressi della statua del Santo.

Il documento è a firma di Rocco Marrone, consigliere del Movimento Popolare Campano e Vicepresidente del Consiglio Comunale, e di Marco Ponticiello, della lista Fratelli d’Italia.

«Riteniamo che questo fenomeno leda l’immagine del nostro paese e soprattutto della nostra piazza principale, pertanto ci auspichiamo che venga debellato il prima possibile sia attraverso seri controlli, sia con l’installazione di nuovi cassonetti ed il riposizionamento di quelli già esistenti nelle traverse adiacenti la piazza» si legge nell’interrogazione.