Vice Sindaco a Calvizzano, a breve la fumata bianca

Vice Sindaco a Calvizzano, a breve la fumata bianca

CALVIZZANO – C’è attesa per la scelta del nuovo vicesindaco a Calvizzano. Dopo la revoca della delega all’assessore Cristofaro Agliata, annunciata nei


CALVIZZANO – C’è attesa per la scelta del nuovo vicesindaco a Calvizzano. Dopo la revoca della delega all’assessore Cristofaro Agliata, annunciata nei giorni scorsi dal primo cittadino Giuseppe Salatiello, la giornata di oggi potrebbe essere quella giusta per sapere chi sarà il numero due  dell’amministrazione comunale. I dubbi dovrebbero essere fugati nel corso della riunione di programmazione politica del pomeriggio, convocata per discutere di bilancio e piano triennale dei lavori pubblici.

Ma come è maturata la decisione del cambio di nomina? La questione risale in realtà al periodo pre-elettorale, quando su proposta del consigliere comunale Roberto Vellecco, si stabilì che a ricoprire la carica di vicesindaco, ma solo fino al 30 settembre, sarebbe stato il più votato della lista a sostegno di Salatiello. Cristofaro Agliata è risultato terzo nelle preferenze, preceduto da due donne: Maria Luisa Ferrigno(804 voti) e Maddalena Trinchillo(350 voti), mentre tra gli uomini ha raccolto il maggior numero di consensi (315). Come mai allora la scelta è ricaduta su di lui? Sulla vicenda interviene proprio il vicesindaco uscente, allontanando qualsiasi ipotesi di discriminazione nei confronti delle colleghe: «Non erano state considerate – precisa – solo perché era  risaputo, che con la doppia preferenza legata alle quote rosa, avrebbero avuto un numero maggiore di voti».

Guai a parlare però di gioco o scommessa. «Alcuni organi di informazione hanno fatto passare la cosa come una scommessa, ma in realtà era solo un incentivo per darsi da fare», tuona Cristofaro Agliata, che sembra essere il candidato più accreditato all’incarico bis.

«Mi farebbe molto piacere essere ancora il vicesindaco di Calvizzano, perché ho sempre appoggiato Salatiello, con il quale ho condiviso un lungo percorso politico. La riconferma sarebbe la riprova di una fiducia reciproca», precisa Agliata. La scelta potrebbe però ricadere, secondo alcuni, su Maria Luisa Ferrigno. Una donna per un ruolo politico di primo piano sarebbe vista come un’interessante novità per l’amministrazione Salatiello e non sarebbe disdegnata dallo stesso Agliata, che dichiara: «Siamo una squadra, lavoriamo insieme e l’unica cosa che conta è puntare agli obiettivi del nostro programma politico».