Informagiovani Villaricca, Ridiamoci Sopra rinunciò a 13mila euro. Il finanziamento a Laganas dell’assessore Molino

Informagiovani Villaricca, Ridiamoci Sopra rinunciò a 13mila euro. Il finanziamento a Laganas dell’assessore Molino

VILLARICCA – L’associazione Ridiamoci Sopra è stata l’aggiudicatrice di un finanziamento di 13mila euro per la gestione del servizio informagiovani ma non ha accettato l’incarico. La competenza è passata all’associazione Laganas seconda classificata, fondata nel 2002 anche dall’attuale assessore alle Politiche giovanili e all’Associazionismo Mario Molino. Sei mesi la durata della convenzione.


Attualmente la presidentessa dell’associazione è Licia Sivari, capolista dei Verdi che ha appoggiato la coalizione del candidato sindaco Francesco Mastrantuono e degli assessori Molino e Teresa Di Marino nell’elezione comunali del 2011. In un comunicato stampa dell’associazione Laganas datato febbraio 2010, Molino è individuato come il responsabile del Servizio Civile. Contemporaneamente ricopriva la carica di consigliere comunale.

La ‘Ridiamoci Sopra’ dell’attore Antonio Diana non è più operativa, infatti non compare nell’Albo Comunale delle Associazioni del 2013. Nel marzo del 2010 il Comune di Marano in qualità di ente capofila dell’ambito, ha comunicato l’approvazione del progetto dalla Regione Campania per l’informagiovani. L’ente sovracomunale ha assegnato 13 mila euro a Villaricca. All’amministrazione è stata data la possibilità di farsi affiancare da un’associazione di volontariato per realizzare il progetto. Tra i compiti della Laganas sono previsti delle consulenze ai giovani sulle tematiche di studio, lavoro e formazione.  

“Non faccio più parte delle Laganas dal 2006 da quando sono stato eletto per non cadere nel conflitto d’interesse. Da quando sono consigliere, l’associazione non ha avuto nessun contributo. – ha affermato Molino – Consiglieri di destra e di sinistra sono ancora iscritti ad associazione che partecipano ad iniziative con il Comune, per legge non è niente di anomalo. Sulla questione del progetto non ci ho proprio messo mano, è competenza degli uffici comunali. Il mio nome esce in alcune pagine perché risultavo in alcuni database, che non possono essere aggiornati finche non esce una fase di accreditamento. Spesso dipende anche da dove si è iscritti. La Laganas ha partecipato ad un bando in un momento in cui non avevo nessuna carica, avevano partecipato solo in due.