Vince ancora il Giugliano, superato il Neapolis per 2-1

Vince ancora il Giugliano, superato il Neapolis per 2-1

MUGNANO – Altra partita, altra vittoria autorevole degli uomini di Mazziotti, ispirati anche da un caloroso tifo che ha inneggiato i propri


MUGNANO – Altra partita, altra vittoria autorevole degli uomini di Mazziotti, ispirati anche da un caloroso tifo che ha inneggiato i propri idoli anche dopo il fischio finale. A decidere l’incontro dello stadio Vallefuoco ci pensano Vincenzo Cuomo e Francesco Marigliano. E’ un Giugliano che prende sempre più coscienza dei propri mezzi, ed imposta la gara con pressing alto e un buon giro palla.

Al 19’ buona occasione per la testa di Nicola Palumbo che, servito da un cross da destra, impegna il portiere ospite Speranza. Al 27’ è ancora Palumbo stavolta nelle vesti di rifinitore a servire l’attaccante Cozzolino che però a due passi dal portiere spreca la più facile delle palle-gol.
Cinque minuti più tardi però ci pensa Cuomo che risolve un batti e ribatti nell’area di rigore e porta così in vantaggio la squadra gialloblù. La reazione ospite tarda ad arrivare e i ritmi bassi favoriscono il Giugliano che si avvia agli spogliatoi avanti di un gol.

Il secondo tempo viaggia sui ritmi della prima frazione, al 55’ l’episodio che dovrebbe mettere in discesa l’incontro: espulso il centrocampista della Neapolis Gallo, reo di un fallo ai danni del neo entrato Di Matteo. Fin troppo semplice per i tigrotti con l’uomo in più chiudere la disputa. Ed il raddoppio arriva grazie ad una bella iniziativa personale dell’attaccante Cozzolino, che serve Marigliano e gli permette un comodo tap-in che vale il 2-0.

Quando la partita sembra aver preso il suo naturale corso ecco la reazione d’orgoglio della Neapolis. Coriace, il migliore dei suoi gela il tifo giuglianese al 77’ con un gran tiro che si infila alle spalle dell’incolpevole Loffredo. Ma non basta, il Giugliano amministra il vantaggio e non corre rischi fino allo scadere.

Il Giugliano conserva il primato e si presenta bene agli occhi di François Ibekwe, attaccante nigeriano classe ’84 con grande esperienza soprattutto in Lega Pro, cui la dirigenza gialloblu guidata dal presidente Sestile si affiderà per riportare la piazza alle categorie che merita.