Camorra, scarcerato Antonio Schiavone. Il fratello di Sandokan torna libero

Camorra, scarcerato Antonio Schiavone. Il fratello di Sandokan torna libero

NAPOLI – Torna libero Antonio Schiavone, fratello del super boss dei casalesi Francesco, meglio conosciuto come Sandokan. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha annullato l’ordinanza d’arresto emessa dal Gip di Napoli eseguita dalla squadra mobile di Caserta.


La misura cautelare, scattata lo scorso 24 ottobre, era stata la conseguenza di un’accurata indagine, coordinata dalla Dda di Napoli e condotta dalla squadra mobile di Caserta, riguardante l’omicidio di Aldo Scalzone, conosciuto come l’«avvocato», avvenuto il 20 ottobre 1991 a Casal di Principe. Per tale omicidio la corte di assise di S. Maria C.V. aveva già emesso, il 29.10.2004, una sentenza di condanna all’ergastolo nei confronti di Francesco Schiavone , detto Sandokan, del fratello Walter e di Giuseppe Diana, detto ‘cuoll e paper’, e a tredici anni di reclusione nei confronti Franco Di Bona.