Caos differenziata, insorge il litorale. I comitati chiedono un incontro con i commissari

Caos differenziata, insorge il litorale. I comitati chiedono un incontro con i commissari

Giugliano Mare e Eco Fascia Costiera in un comunicato stampa attaccano l’amministrazione. Volantinaggio sbagliato e mancato servizio di raccolta in alcuni quartieri


Giugliano Mare e Eco Fascia Costiera in un comunicato stampa attaccano l’amministrazione. Volantinaggio sbagliato e mancato servizio di raccolta in alcuni quartieri le accuse rivolte al Comune

 

GIUGLIANO – Regna ancora il caos nella raccolta rifiuti. Dopo il video-denuncia pubblicato in rete sul bluff della differenziata, il comitato Giugliano Mare e l’associazione ECO Fascia Costiera hanno diffuso in questi giorni un comunicato stampa al vetriolo sulla cattiva campagna di informazione che ha accompagnato l’avvio della differenziata porta a porta lo scorso 17 novembre.

Nel documento vengono messi sul banco degli imputati il mancato preavviso alla cittadinanza e le indicazioni sbagliate sui volantini informativi distribuiti dal Comune relativi ai giorni di raccolta. “I volantini da subito hanno evidenziato vizi di forma, in quanto per il deposito e la raccolta della carta e del vetro indicavano giorni diversi,in grande riferivano il conferimento in un giorno e in piccolo con l’asteriscone definivano un altro”, si legge nel comunicato.

fasciacostiera2

Le accuse non si fermano qui. La Teknoservice, la ditta incaricata del servizio di raccolta, sarebbe diventata “latitante” in alcune zone della fascia costiera, causando l’accumulo di sacchetti di immondizia fuori alle abitazioni e lungo le strade. Situazione resa ancora più grave dalle piogge torrenziali degli ultimi giorni.

Comitato Mare e Eco Fascia Costiera chiedono così un incontro urgente con i commissari prefettizi per correre ai ripari e rimediare a questo stato di confusione. “Ci sentiamo abbandonati – denunciano i residenti del litorale -. Possibile che a Giugliano non possa partire neanche un regolare servizio di raccolta differenziata porta a porta?”. Del disagio se n’è accorto anche Luca Abete, inviato di Striscia La Notizia, che ha fatto di recente visita al Comune per chiedere spiegazioni alla triade commissariale. I cittadini sperano che i riflettori nazionali accesi sul caos differenziata  possano finalmente portare la città di Giugliano a diventare una città come le altre.

(Fonte foto: Eco Fascia Costiera)