Clan Ferrara, revoca della custodia cautelare anche per “Francolone”

Clan Ferrara, revoca della custodia cautelare anche per “Francolone”

La decisione del riesame segue quella analoga toccata al cugino Domenico, inattendibili le dichiarazioni dei pentiti NAPOLI – La 12esima sezione del


La decisione del riesame segue quella analoga toccata al cugino Domenico, inattendibili le dichiarazioni dei pentiti

NAPOLI – La 12esima sezione del riesame di Napoli ha revocato l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Ferrara detto “Francolone”, attualmente latitante.

L’ordinanza di revoca segue quella analoga emessa per il cugino di Ferrara, Domenico detto “Mimì ‘o muccuso”. Ritenute assolutamente inattendibili le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia tra cui anche quelle di Giuliano Pirozzi che aveva raccontato anche dei rapporti tra il clan Ferrara e alcuni politici villaricchesi.

Smontato il castello accusatorio dai giudici del riesame che accogliendo l’indirizzo della suprema Corte di Cassazione hanno ritenuto generiche e non supportate da riscontri le delazioni dei diversi collaboratori posti a sostegno del provvedimento di custodia in carcere.