Croci per ricordare i caduti del biocidio, la protesta di CasaPound a Giugliano

Croci per ricordare i caduti del biocidio, la protesta di CasaPound a Giugliano

Il responsabile provinciale Savuto: «vicini alla cittadinanza, contro quei politici conniventi che hanno contribuito alla tragedia»   GIUGLIANO – Singolare protesta di


Il responsabile provinciale Savuto: «vicini alla cittadinanza, contro quei politici conniventi che hanno contribuito alla tragedia»

 

GIUGLIANO – Singolare protesta di CasaPound per le vie cittadine, dove i militanti dell’organizzazione politica di destra hanno disseminato decine di croci di legno con i nomi dei morti per patologie tumorali ed un cartello che recitava: «Dal 2008 l’incidenza tumorale sulle morti a Napoli e Caserta è aumentata del 50%. Sversamenti illegali, roghi tossici, discariche abusive, continuano a proliferare nella quasi indifferenza delle istituzioni. A pagare le conseguenze sono sempre e solo i cittadini».

Attraverso la pagina Facebook del movimento, il responsabile provinciale Giuseppe Savuto punta il dito contro la classe politica, colpevole di aver scelto di ignorare lo scempio perpetrato per venti anni sul territorio, e ribadisce la vicinanza di CasaPound alle battaglie che i cittadini di Napoli e Caserta stanno portando avanti in questo periodo attraverso ogni forma di protesta.