Marano, niente fogne per via Torre Caracciolo: occorre il via libera da Napoli

Marano, niente fogne per via Torre Caracciolo: occorre il via libera da Napoli

Senza il completamento del tratto di pertinenza del capoluogo non sarà possibile intervenire sulla collina MARANO – Continua la telenovela sulle fogne


Senza il completamento del tratto di pertinenza del capoluogo non sarà possibile intervenire sulla collina

MARANO – Continua la telenovela sulle fogne di Torre Caracciolo. Ieri mattina si è tenuto un nuovo incontro, presso l’Ufficio Fognature del Comune di Napoli, tra il primo cittadino di Marano e l’amministrazione napoletana. Questa volta il Comune di Napoli ha parlato chiaro: non può in alcun modo garantire la realizzazione del tratto fognario di sua competenza, nei tempi necessari all’amministrazione Comunale di Marano a dirottare i fondi delle compensazioni ambientali su via Torre Caracciolo.

Il motivo? Un contenzioso tra palazzo San Giacomo e la ditta appaltatrice dei lavori, la Sogesid, che non consentirà di ultimare l’opera prima di 12 mesi. Ma il Comune di Marano non può aspettare tanto: i fondi per le compensazioni devono, infatti, essere usati entro la fine del 2014.

«Le uniche due strade che non usufruiranno del servizio fognario sono via Torre Caracciolo e via Romano – ha spiegato il primo cittadino Angelo Liccardo – Faremo il massimo per fornire anche a questi due tratti in necessario servizio fognario». Resta intanto la delusione dei tanti cittadini che vivono nella popolosa frazione collinare.