Melito, sala piena per il convegno “Niente paura, è solo ansia”

Melito, sala piena per il convegno “Niente paura, è solo ansia”

L’incontro si è tenuto presso la biblioteca comunale. Psicologi e medici hanno spiegato come si combattono ansia e paura   MELITO –


L’incontro si è tenuto presso la biblioteca comunale. Psicologi e medici hanno spiegato come si combattono ansia e paura

 

MELITO –  Nella biblioteca comunale Francesco Rossim sono stati questi i temi principali trattati nel corso del convegno “Niente Paura è Solo Panico’’, organizzato dall’assessorato alle politiche sociali del Comune di Melito alla presenza, tra gli altri, del primo cittadino Venanzio Carpentieri del presidente della commissione politiche sociali Agostino Pentoriero e moderato dalla giornalista Alessandra Romano.

«I più piccoli, spesso, per combattere la paura, si rintanano in un mondo fantastico isolandosi dall’esterno in un ambiente protetto. Molto spesso sono i genitori a trasmettere l’ansia ai propri figli» afferma Elena Sia Psicologa e Docente di scuola elementare.

«L’ansia e la paura sono delle emozioni in fondo fondamentali» chiarisce Maria Emanuela Cimmino, attuale assessore alle Politiche Sociali del Comune di Melito e psicoterapeuta.

«Ciò che spesso accade durante gli attacchi di panico, un misto di ansia e paura, è che nella nostra mente alberghino pensieri catastrofici che causano diverse sensazioni: dalla paura di impazzire, all’allontanamento da uno spazio conosciuto, dapprima amico che poi ci diviene nemico. Ci sono anche reazioni fisiche come senso di confusione, nodo alla gola o formicolio nelle dita. Ma tutto ciò non deve spaventarci. Questi sintomi si possono affrontare e superare».